Venezia accessibile per Tutti: Passeggiata a Venezia lontano dai soliti percorsi

Descrizione:

Avete sempre desiderato esplorare la magica città di Venezia senza seguire il trambusto di turisti e folle? Allora questo tour a piedi è quello che fa per voi!

L’itinerario è pensato per chi desidera scoprire percorsi alternativi, per chi vuole conoscere le piccole chiese che racchiudono grandi capolavori, per chi ama l’arte contemporanea e l’artigianato. Scoprite le zone a minor concentrazione turistica che non mancano certo di vivacità e autenticità. Tantissimi sono infatti i musei e le chiese che s’incontreranno, così come le sedi dell’università Ca’ Foscari di Venezia e gli squeri, i cantieri per la fabbricazione e manutenzione delle gondole e delle barche tradizionali in legno, i laboratori per la produzione di forcole, maschere e ceramica. Senza dubbio un’esperienza ideale per chi desidera evitare la folla e godersi in tranquillità alcuni tra gli angoli più pittoreschi della città. Il tutto in assoluto relax tra piccole chiese, calli e fondamenta silenziose per imbattersi in scorci della città che solo i veneziani conoscono.

Cosa è incluso?
  • Guida Ambientale Escursionistica (G.A.E.) e Accompagnatore Turistico
Cosa non è incluso?
  • Mance
Altre informazioni
  • Accessibile ai passeggini
  • Accessibile in sedia a rotelle
Cosa aspettarsi dal tour Venezia accessibile per Tutti:
Venezia accessible per tutti - Ponte accessibile a Venezia

Venezia accessible per tutti – Ponte accessibile a Venezia

  • Un mulino trasformato in un hotel di lusso: Visiteremo San Basilio, un tempo terminal marittimo dove nell’Ottocento arrivavano tutti i piroscafi. Si affaccia sul Canale della Giudecca e ammiriamo alla nostra destra l’Isola della Giudecca con il magnifico edificio, importante esempio di archeologia industriale ottocentesca oggi sede di un albergo.
  • Una vista magnifica: Passeremo lungo un’ampia fondamenta un tempo era chiamata “Carbonaia”. Pavimentata nel 1519 fu poi chiamata “delle Zattere” perché qui venivano attraccate le zattere di legno per l’Arsenale provenienti dalla terraferma via fiume.
  • Una dea della fortuna sulla punta del triangolo di Dorsoduro: raggiungeremo un edificio straordinario, che ora ospita un museo d’arte in uno degli antichi edifici doganali di Venezia, un’area panoramica a forma di triangolo a Venezia dove il Canal Grande incontra il Canale della Giudecca con una spettacolare collezione di edifici: un’imponente chiesa barocca, il Seminario Patriarcale di Venezia e una statua della Dea Fortuna sulla punta panoramica.
  • Quando tutto iniziò 800 anni fa con un santo in un barile di lardo. Scopriremo la leggenda dietro la basilica d’oro costruita per ospitare a una sacra reliquia di contrabbando.
  • Un delicato quanto e potente palazzo bianco e rosa: Ci lasceremo ingannare dalla raffinata eleganza gotica di Palazzo Ducale: dietro la sua facciata in marmo rosa di Verona e in candida pietra d’Istria, questo palazzo infatti mostra ancora oggi i muscoli potenti del passato e una volontà d’acciaio nel sopravvivere al sempre più frequenti acque alte.
  • Un negozio ultramoderno degli anni ’50 in piazza San Marco: Vedremo un negozio straordinario, ora trasformato in un piccolo museo, che un imprenditore italiano decisamente high-tech per
  • l’epoca, commissionò a un famoso architetto, il quale trasformò un oscuro negozio di souvenir in una vetrina per le sue macchine da scrivere e computer futuristici, almeno per gli anni ’50!
  • Un bar bohémien dal 1720: Ci vizieremo fermandoci al bancone di un caffè storico in piazza San Marco, come fanno i veneziani, ovviamente a prezzi veneziani! Ad esempio, nel più antico caffè attivo dal 1720 o in quello preferito dal compositore d’opera Richard Wagner, circondato da specchi barocchi e antichi lampadari a testa di moro. E se vorremmo dare un po’ di energia alla nostra pausa caffè, chiederemo un “corretto”, con la grappa ovviamente!
  • Dov’era, com’era: Anche il campanile di San Marco, alto 99 metri, è stato ricostruito due volte dalla sua costruzione nel IX secolo. Galileo lo trovò molto utile per testare il suo telescopio nel 1609 ma quando crollò nel 1902, i veneziani decisero di ricostruirlo “dov’era, come era”, mattone dopo mattone.
  • Una moderna fabbrica in pieno Medioevo: Cammineremo lungo le mura dell’Arsenale, che diventò rapidamente il più grande cantiere navale d’Europa e il più grande complesso produttivo del mondo, e rappresentò a lungo il cuore della potenza mercantile e militare della Serenissima. Nel Medioevo Venezia era temuta perché in grado di costruire una galera da guerra al giorno: probabilmente si trattava di quello che ora definiremmo una fake news allo scopo di impressionare i nemici. Conosceremo comunque questo singolare esempio preindustriale di produzione di massa, con un’organizzazione centralizzata, processi standardizzati e rigorosi controlli di qualità che hanno anticipato di diversi secoli le caratteristiche delle fabbriche moderne dall’avvento di Ford in poi.
  • Il Pantheon dei Dogi: Ammireremo un’imponente chiesa gotica che per secoli è stata il luogo dei funerali dei dogi. La sua imponente struttura è sicuramente stata progettata per far sentire piccoli e referenziali i fedeli ma gli esterni sono caratterizzati da una semplicità inaspettata.
  • Un giardino voluto da Napoleone: Passeggeremo lungo i Giardini costruiti nel XIX secolo, quando Napoleone decise che la città aveva decisamente bisogno di un polmone verde. Oggi è la sede storica dei padiglioni nazionali della Biennale di Venezia, che dal 1895 espongono le tendenze artistiche contemporanee internazionali.

Un itinerario, adattabile in loco in base alle esigenze e agli interessi del cliente e al pick up in hotel (incluso per gli hotel del centro storico di Venezia), che permette di visitare Venezia tra highlights e gemme nascoste. La durata standard è di 6 ore

Il costo (per gruppo) è di 320 euro.
Non include il costo dei biglietti del vaporetto (1,50 euro a viaggiatore con disabilità per 75 minuti compreso un accompagnatore).

Per qualsiasi informazione, desiderio o esigenza particolare riguardante la Venezia Accessibile per Tutti non esitate a scrivere a info@accessibleitaly.it

Link esterni:

AccessiblEurope Tour per Tutti in Europa
AccessibleAsia Tour per Tutti in Asia